Privacy Policy
Home / Prevenzione / Vaccino antinfluenzale: in Sicilia si parte il 6 novembre

Vaccino antinfluenzale: in Sicilia si parte il 6 novembre di Redazione

vaccino antinfluenzale

Il 6 novembre partirà in Sicilia la campagna vaccinale contro l’influenza che si chiuderà il 28 febbraio 2020, questo quanto disposto dall’assessorato regionale alla Salute, guidato da Ruggero Razza.

Potranno vaccinarsi gratuitamente i soggetti a rischio di ogni età con patologie croniche, gli over 65 anni, donne in gravidanza, bambini scolarizzati, i familiari dei nati sotto i 6 mesi di vita, che non possono ancora vaccinarsi per l’immaturità del loro sistema immunitario, il personale di pubblica utilità. E naturalmente, gli operatori sanitari. I vaccini saranno disponibili negli ambulatori dei medici di Medicina generale (Mmg) e dei Pediatri di libera scelta (Pls) libera scelta, oltre che e negli ambulatori vaccinali delle Aziende sanitarie provinciali di appartenenza.

Al fine di agevolare i lavoratori aventi diritto alla vaccinazione e tutti i soggetti impediti alla vaccinazione durante l’attività ordinaria dei centri vaccinali, si ritiene necessario che, anche per la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2019/2020, dopo la positiva sperimentazione nelle campagne precedenti, venga garantita l’apertura, di un congruo numero di presidi, se ritenuto necessario, anche il sabato mattina, in particolare nella fase di avvio della campagna di vaccinazione antinfluenzale“, si legge nel decreto.

E’ fatto carico ai direttori generali delle Aziende sanitarie provinciali, direttori generali delle Aziende ospedaliere, ARNAS, AA.OO.UU.PP., IRCCS e delle Strutture ospedaliere accreditate: ISMETT, Buccheri la Ferla e P.O. Giglio di Cefalù, di adottare idonei piani di comunicazione aziendali nonché di attivare ogni azione e strumento ritenuto utile ai fini del raggiungimento degli obiettivi di copertura per la vaccinazione antinfluenzale previsti dalla circolare ministeriale: 75% come obiettivo minimo perseguibile e 95% come obiettivo ottimale per gli aventi diritto” si legge ancora nel decreto.

LEGGI ANCHE:

Assessorato alla Salute: le ultime sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 4 ottobre 2019

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.