Privacy Policy
Home / Wellness / Sport, performance e comfort zone: trovare la motivazione per superare i propri limiti

Sport, performance e comfort zone: trovare la motivazione per superare i propri limiti di Dario Cerasola

La comfort zone o zona di sicurezza è quella fascia psico-fisica dove la nostra mente ed il nostro corpo trovano una condizione di controllo.

Questo “nido” che ci costruiamo in relazione alle nostre esperienze e convinzioni, viene realizzato in quasi tutti gli aspetti della nostra vita: in famiglia, sul lavoro, nelle relazioni interpersonali ed anche nel mondo dello sport, detto questo non possiamo non focalizzare l’attenzione sull’argomento performance.

Che sia una distanza, una velocità, una quantità di tempo o qualsiasi altro paramento la nostra mente ed il nostro corpo fanno sì che la sensazione della fatica, che magari e realmente lieve, diventa insormontabile. Questa condizione spesso ci limita nel poter sostenere delle competizioni, o affrontare le stesse al meglio delle nostre capacità.

L’intensità dell’allenamento

Un punto cardine della comfort zone è l’intensità dell’allenamento. Più questo è alto e più ci sarà da faticare. Ecco che la maggior parte delle persone che ad oggi pratica sport ad ogni livello, che sia agonistico, non agonistico o amatoriale si ritrova a dover affrontare la questione comfort zone.

Il ragazzo che deve cercare di superare un determinato tempo poter qualificarsi alle gare, il master che vuole partecipare ad una maratona si imbatte in questo problema. Allenamento ad alta intensità è difficile, faticoso e crea nel corpo umano una sensazione di disagio che perdura fino al giorno dopo. Di fatto non tutti hanno la volontà e la costanza di sottoporsi ad allenamenti a queste intensità (mentali e fisiche); ci si adegua nella comfort zone, si va sempre meno spesso in soglia anaerobica (alta intensità) e così facendo si giunge lo stallo.

La motivazione

Sicuramente un ruolo fondamentale che ci spinge ad eseguire allenamenti più o meno faticosi è la motivazione. Focalizzare l’attenzione sulla motivazione dominante può essere la chiave di svolta per essere finalmente in grado di gestire le ”novità”. Divenire consapevoli di cosa è davvero prioritario, vincere una gara (sportivamente parlando), superare un esame universitario o aumentare la capacità lavorativa è davvero importante per la felicità e permette inoltre di non sprecare energie fisiche e mentali, ma soprattutto spingerà a superare i limiti.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.