Privacy Policy
Home / Strutture pubbliche / Ospedali / Riaperto il Tribunale dei Diritti del Malato all’ospedale di Taormina
cerimonia al "San Vincenzo"

Riaperto il Tribunale dei Diritti del Malato all’ospedale di Taormina di Emanuele Cammaroto

E’ stata inaugurata all’ospedale San Vincenzo di Taormina la nuova sede del Tribunale dei Diritti del Malato, promosso da CittadinanzAttiva. Torna così in attività da questo momento al pianoterra (area ambulatori) uno strumento civico utile ai pazienti, che intende contribuire ad una più umana, efficace e razionale organizzazione del servizio sanitario.

Erano presenti alla cerimonia inaugurale Ferdinando Croce (capo segreteria tecnica assessorato alla Salute che ha portato i saluti dell’assessore Ruggero Razza), il direttore generale dell’Asp Messina, Paolo La Paglia; Antonio Gaudioso, segretario generale di CittadinanzAttiva; Giuseppe Greco, segretario regionale di CittadinanzAttiva; Giuseppe Pracanica, presidente regionale di CittadinanzAttiva e la responsabile della sede di Taormina del TdM, Agata Polonia, coordinatrice dell’assemblea territoriale Taormina, Giardini Naxos, Valle Alcantara di CittadinanzAttiva, ed il direttore del presidio ospedaliero, Gaetano Sirna. A fare la benedizione al TdM il cappellano del presidio ospedaliero, padre Francesco Venuti.

“Siamo lieti di questa riapertura del TdM, un organismo di garanzia che è espressione dei cittadini ed è fondamentale per monitorare la qualità dei servizi sanitari erogati”, ha evidenziato il manager dell’Asp Messina, La Paglia, che tra i suoi primi atti dopo l’insediamento al vertice dell’azienda, ha dato il suo assenso proprio alla riattivazione del TdM al “San Vincenzo” e ha così mostrato una forte sensibilità nel dirimere una problematica che era rimasta sino a quel momento irrisolta.

L’utenza del nosocomio di contrada Sirina potrà dunque contare sull’impegno attivo di operatori che, da volontari, intendono far rispettare i diritti dei cittadini e aiutarli nell’ottica di una buona sanità.

Il Tribunale per i diritti del malato è un’iniziativa di Cittadinanzattiva, nata in Italia nel 1980 per tutelare e promuovere i diritti dei cittadini nell’ambito dei servizi sanitari e assistenziali e per contribuire ad una più umana, efficace e razionale organizzazione del servizio sanitario nazionale. Il TdM è una rete costituita da cittadini comuni, ma anche da operatori dei diversi servizi e da professionisti, che si impegnano a titolo volontario (circa 10.000). Esso opera in tutto il Paese mediante circa 300 sezioni locali, presenti su tutto il territorio nazionale, attive negli ospedali e nei servizi territoriali; una struttura centrale, che coordina le attività della rete e promuove le iniziative nazionali; gruppi tematici, a livello nazionale, regionale e locale, collegati a specifici programmi; coordinamenti regionali, di supporto alle reti locali e per la promozione di politiche regionali di tutela dei diritti in ambito sanitario.

L’attività (senza fini di lucro) del Tribunale dei Diritti del Malato è volta alla ricerca delle soluzioni finalizzate a rimuovere situazioni di sofferenza inutile e di eventuali ingiustizie, si propone di interpretare le situazioni di criticità ed affrontarle al fine di risolverle, cercando di conseguire nel più breve tempo possibile i cambiamenti materiali della realtà che permettano il soddisfacimento dei diritti violati. Fanno parte integrante della sfera operativa del TdM la promozione e la realizzazione di politiche orientate a far valere il punto di vista dei cittadini nella riforma del welfare sanitario. Il fine fondamentale è, dunque, quello di contribuire al miglioramento, alla qualità e alla umanizzazione dei servizi sanitari.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.