Privacy Policy
Home / Prevenzione / Malattie sessualmente trasmesse: esperti a confronto a Palermo

Malattie sessualmente trasmesse: esperti a confronto a Palermo di Redazione

hpv

La contraccezione e le malattie sessualmente trasmesse” è il tema della giornata di studi in programma, venerdì 15 marzo, a Villa Zito, in via Libertà 53 a Palermo. I lavori si apriranno alle 9,30 con gli interventi di Luigi Triolo, presidente di Aiop Palermo, e di Salvatore Amato, presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Palermo e saranno conclusi nel pomeriggio dal professore Ettore Cittadini, padre della fecondazione assistita e presidente della fondazione di ricerca e studi ginecologici “Eva Candela”, che ha organizzato la giornata di studi insieme con il Centro di biologia della riproduzione umana, l’Ordine dei medici e l’Aiop Sicilia.

In Sicilia le malattie sessualmente trasmesse sono in aumento. “In base ai dati raccolti dalla Regione, nel solo 2018 si sono registrati 68 nuovi casi di sifilide – si legge nella nota – Allarmanti i dati sull’Hiv, l’infezione che provoca l’Aids: i casi registrati sono 3.341. Preoccupa la tendenza che mostra un abbassamento dell’eta’ in cui si contrae il virus“.

La malattia colpisce soprattutto gli uomini (78% dei casi), l’età della diagnosi è più frequente fra i 30 e i 39 anni. Anche se c’è un 18,6% di persone che è rimasta infettata fra i 20 e i 29 anni e perfino una quota che ha contratto il virus avendo fra i 15 e i 19 anni. Cresce il numero di chi si infetta con un rapporto sessuale e si dimezza il numero di chi entra in contatto col virus per motivi legati alla tossicodipendenza (prima erano l’80% dei casi, oggi sono il 51%). Gli studi rilevano anche l’aumento di casi di malattie e virus meno aggressivi ma ugualmente pericolosi: epatiti, Hpv, candida” conclude la nota.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.