Privacy Policy
Home / Ricerca / Dati su obesità e artrite psoriasica, ricercatori siciliani in Florida

Dati su obesità e artrite psoriasica, ricercatori siciliani in Florida di Veronica Gioè

Il gruppo di ricerca di Salvatore Corrao, Direttore del Dipartimento di Medicina dell’Ospedale Civico e Professore Associato della Scuola di Medicina dell’Università di Palermo, ha da poco presentato i dati relativi ai propri pazienti affetti da artrite psoriasica alla dodicesima edizione della conferenza annuale della RNS (Rheumatology Nurses Society), svoltosi dal 7 al 10 agosto ad Orlando.

Gli infermieri reumatologi di tutto il mondo si sono riuniti in Florida per confrontarsi su una vasta gamma di argomenti nel campo della reumatologia. I risultati della ricerca sono stati presentati da Marika Lo Monaco, una delle poche infermiere italiane che sta conseguendo un dottorato di ricerca internazionale.

Per me è stato un grande onore presentare alla comunità scientifica i risultati provenienti dalla nostra popolazione di pazienti affetti da artrite psoriasica – ha chiosato la dottoressa Lo Monaco – frutto di un lavoro di squadra che mi ha portato oltre oceano per dare un contributo alla discussione internazionale su questa importante tematica”.

Dati che hanno sottolineato tra i 121 pazienti affetti da artrite psoriasica analizzati, una relazione tra la disabilità funzionale (da moderata a severa), l’elevato impatto della malattia e l’obesità centrale.

I dati raccolti da marzo 2018 a giugno 2019 ci hanno particolarmente sorpreso – ha esclamato il  dottore Giuseppe Natoli, data manager presso l’U.O.C. Medicina Interna iGR dell’ospedale Civico – perché hanno evidenziato una significativa relazione dell’obesità centrale con valori di HAQ (Health Assessment Questionnaire) maggiori di due e PsAID (Psoriatic Arthritis Impact of Disease) maggiori di quattro”.

Questi due indici, riconosciuti a livello internazionale, sono quelli che utilizziamo nella nostra pratica clinica reumatologica e che ci permettono di misurare in ogni singolo paziente l’impatto dell’artrite psoriasica sulla disabilità funzionale e complessivamente sulla salute del paziente”, afferma il dottore Giovanni Pistone, responsabile della reumatologia dell’unità operativa.

Nell’unità operativa di Medicina Interna iGR dell’Ospedale Civico, diretta dal professore Corrao, siamo abituati a trattare con particolare attenzione l’obesità in tutti i pazienti affetti da comorbidità anche reumatologica. In particolare, l’obesità centrale corrisponde ad un aumento del giro vita che si manifesta sotto la forma della “classica pancia” e che è di certo un fattore di rischio cardiovascolare” – ci dice la dottoressa Raffaella Mallaci Bocchio, nutrizionista dell’unità operativa.

Questi dati affermano ancora una volta l’importanza dell’inquadramento olistico nel paziente affetto da patologie croniche, non escluse quelle reumatologiche. Il nostro modello di approccio multidimensionale del paziente affetto da comorbidità croniche, spesso anziano, permette di assicurare una sanità d’eccellenza al paziente complesso, non solo migliorandone la qualità della vita ma anche riducendo la probabilità di accesso al pronto soccorso, contribuendo fattivamente alla riduzione del sovraffollamento dello stesso” – dichiara il professore Salvatore Corrao.

 

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.