Privacy Policy
Home / Il Commento

Il Commento

Legge di Bilancio: alla sanità 4,5 miliardi in tre anni, ma niente risorse per il personale

Il testo della Legge di Bilancio 2019 inviato in Parlamento si presenta con buone nuove per la sanità pubblica: aumento del fondo sanitario nazionale di € 3,5 miliardi che si aggiungono al miliardo già stanziato dalla precedente legislatura, fondi dedicati alla governance delle liste di attesa ed alle borse di studio per specializzandi e futuri medici di famiglia, oltre ad un incremento di € 2 miliardi destinati al programma di ristrutturazione edilizia e ammodernamento tecnologico. «Le nostre stime – afferma Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione GIMBE – avevano valutato in circa 4 miliardi di euro il fabbisogno per coprire le inderogabili necessità della sanità pubblica.Secondo il testo della manovra, dunque, i numeri sembrano esserci, visto che l’incremento complessivo del fondo sanitario nazionale nel triennio è…

Il professore Cardinale per SanitàinSicilia.it: “Per qualunque scienza è fondamentale formare e informare” | Video intervista

Il professore di radiologia Elio Cardinale facendo il suo augurio per sanitàinsicilia.it si focalizza sul ‘non buon uso’ di internet che può divenire un’arma a doppio taglio se non bene utilizzato, perché spesso i cittadini-pazienti attraverso le ricerche sui motori di ricerca in autonomia si fanno diagnosi e terapia. Quindi per gli specialisti dei vari settori e soprattutto per quelli che operano nel campo della sanità è importante avvalersi di strumenti on-line che curano una corretta informazione sia sotto il profilo scientifico che etico. “L’informazione è fondamentale perchè per qualunque scienza bisogna formare e informare – afferma il professore Cardinale – e noi uomini di cultura abbiamo bisogno di diffondere notizie, dobbiamo evitare che il paziente in totale autonomia si faccia la diagnosi e la…

Salute, prevenzione, ricerca e tanto altro: nasce il giornale SanitàinSicilia.it

SanitàinSicilia.it è online. Il Gruppo Editoriale Mercurio Comunicazione dopo l’importante gradimento riscosso con ilSicilia.it; Siciliarurale.eu; Siciliammare.it e ilGiornaledellaBellezza.it dopo oltre sei mesi di progettazione e lavorazione edita SanitàinSicilia.it. Il nuovo Magazine del nostro Gruppo Editoriale si occuperà di Sanità e Salute in Sicilia e si rivolgerà agli operatori del settore, ai cittadini che nella loro quotidianità hanno inevitabilmente a che fare con questo mondo, ed alle imprese interessate a dialogare con la Sanità siciliana.  In redazione con Veronica Gioè, coordinatore  editoriale e con il Responsabile Scientifico il professore Salvatore Corrao, ci saranno esperti del settore, redattori e video operatori che ogni giorno vi daranno la più completa informazione su ciò che accade nella sanità siciliana. C’è tanto di positivo da dire e noi ve lo racconteremo. E molto, ancora da fare, per migliorare ulteriormente…

Fame di leadership: in attesa dei nuovi direttori generali delle aziende sanitarie siciliane

Salvatore Corrao

Per rendere virtuoso un sistema sanitario ci sono numerosi interventi che si rendono necessari: miglioramento dell’appropriatezza diagnostica e terapeutica, riduzione del rischio clinico, ottimizzazione dei percorsi diagnostico-terapeutici orientati alla complessità clinica del paziente affetto da patologie croniche, riduzione delle ospedalizzazioni in particolare quelle attraverso i pronto soccorso, programmi di screening di dimostrata efficacia per la diagnosi precoce, campagne di vaccinazioni di popolazione e orientati anche a popolazioni speciali (pazienti anziani con patologie croniche per esempio), campagne di prevenzione per il miglioramento dello stile di vita, lotta alle dipendenze (da alcool, da fumo, etc.). Ricordo che questa capacità decisionale deve essere in grado di produrre razionalizzazione e non razionamento (cosa a cui siamo troppo spesso abituati a subire) e per questo deve passare attraverso tre capacità determinanti: saper operare…

Come attraversare il baratro della qualità nell’assistenza sanitaria globale

“Crossing the Global Health Care Quality Chasm”, recita così il titolo di un lavoro appena pubblicato su una importante rivista internazionale (JAMA 31 agosto 2018). Nonostante decenni di investimenti e ricerca di qualità gli indicatori di salute su un piano globale fotografano una realtà sconfortante. Si stima che nei paesi a basso-medio reddito i morti per scadente qualità dell’assistenza oscillano tra i 5,7 e gli 8,4 milioni di morti ogni anno. Morte e disabilità in questi paesi comporta una perdita di produttività di circa 1,5 trilioni di dollari. D’altra parte, il mondo industrializzato non ha numeri più confortanti. Per esempio, circa il 15% dei costi ospedalieri può essere attribuito alla cura di eventi avversi da farmaci e cattiva sanità. Un report dell’istituto di Medicina Americano evidenzia…

Pillole di conoscenza sui vaccini: la storia dell’eradicazione del vaiolo

vaccino vaiolo

Variola vera (il nome latino) è una specie di virus costituito da DNA responsabile del vaiolo. Appartiene al genere orthopoxvirus, famiglia Poxviridae e sottofamiglia chordopoxvirinae. Non esiste più in natura perché debellato con l’uso del vaccino e gli esseri umani erano l’unico serbatoio. Si trasmetteva tra le persone attraverso le piccole goccioline che vengono espulse nella normale respirazione oppure per contatto diretto con materiale infetto. Neanche i faraoni erano immuni: infatti, alcune pustole tipiche sono state ritrovate sul viso della mummia di Ramses V. Una delle prime descrizioni del quadro clinico risale al 400 DC “Forti dolori alle piccole e grosse articolazioni, tosse, tremori e stanchezza; bocca secca, senso di sete e inappetenza; pustole rosse, gialle e bianche accompagnate da dolore bruciante … il corpo ha un colore bluastro e sembra tempestato da chicchi…

1 2 3